Questo sito utilizza cookie per garantire la migliore esperienza. Il sito inoltre fa uso di cookie di terze parti (es. Google Analytics, Google Ads, ShinyStats). Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo.
Clicca qui per far sparire questo avviso.


Le ricette di Pierre

STRUDEL DI VERDURE

Nella pasta sfoglia (decongelata...) tirata sottile stendi a strati: carote lessate e poi saltate in un po' d'olio extravergine; spinaci anch'essi saltati; funghi tipo Champignon trifolati; fette di formaggio sottilissime tipo Edamer (quello dei toast ) o altro; zucchine trifolate tagliate sempre per il lungo e sottili; melanzane trifolate a piccoli cubetti; fette di prosciutto cotto; fino ad esaurimento degli ingredienti. La morale è di fare degli strati uniformi di diverso colore.

Chiudi la pasta su sè stessa per bene, se avanza pasta puoi usarla per decorare con foglioline (di pasta) o altro. Spennelli con un bel rosso d'uovo sopra e sotto con cura facendo attenzione a non forare la pasta (perlomeno sotto).

Metti in forno già caldo dai 30 ai 45 minuti a seconda del forno a 160--180o. Eventualmente pratichi delle piccole incisioni con la forchetta sulla parte superiore dello strudel per permettere l'uscita dell'aria calda che potrebbe far scoppiare la pasta (vendono anche degli appositi imbutini...).

Fai raffreddare un po' e poi tagli a fette, accompagni con salsa di pomodoro e Basilico calda (non sopra la fetta ma di fianco di modo che se vuoi intingi altrimenti no).

Più lo strudel è freddo più è facile da tagliare... l'ideale sarebbe avere il microonde che riscalda per bene dopo aver tagliato a freddo.

Accompagna con uno Chardonnay se ami il bianco oppure con un vino rosato Il rosso è un po' più impegnativo ma si puo' trovare qualcosa di leggero che si abbina ottimamente.

Provenienza: Davide Dentelli (FidoNet) 20/05/1994

Torna al menu