Questo sito utilizza cookie per garantire la migliore esperienza. Il sito inoltre fa uso di cookie di terze parti (es. Google Analytics, Google Ads, ShinyStats). Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo.
Clicca qui per far sparire questo avviso.


Le ricette di Pierre

OCA IN AGRODOLCE

Ingredienti:

1

kg oca
Per la concia:
5--6 cucchiai olio d'oliva extravergine di varietà piuttosto saporita
1 carota media, in un trito
1 cipolla media, nello stesso trito
1 ciuffo gambi e foglie di sedano (da bulbo) sempre nel trito
1 ciuffo prezzemolo sempre nel trito
1 spicchio aglio sempre nel trito
1 foglia Alloro sempre nel trito
1 rametto timo sempre nel trito
2 Chiodi di Garofano sempre nel trito
1 l vino bianco secco
sale
Pepe
Inoltre:
1/2 hg strutto scarso
1 cipolla media, in un altro trito
1 carota piccola, sempre nel secondo trito
1 ciuffo sedano (da bulbo), sempre nel secondo trito
1 ciuffo prezzemolo, sempre nel secondo trito
1/4 l vino rosso di buon corpo
1 manciata frutta candita mista tritata (o castagne bollite, mondate e spezzettate)
1/2 manciata pinoli
1/2 manciata uvetta
1 cucchiaio raso cioccolata amara
1--2 cucchiaini zucchero
sale
Pepe

La lista degli ingredienti mette soggezione e non lascia intravedere l'estrema semplicità dell'esecuzione.

Versa l'olio in una casseruola e, non appena sia sul punto di fumare, aggiungi il primo trito e lascialo appassire. Quando accenni a colorirsi bagna con il vino bianco e fai bollire a calore piuttosto vivace sino a che il vino si sia ridotto di 1/3.

Metti la carne nella concia quando si sia intiepidita e lascia che vi si insaporisca per due giorni.

In un'altra casseruola fai rosolare il secondo trito nello strut to, lasciandolo imbiondire bene prima di aggiungervi la carne asciugata con carta da cucina.

Colorita che sia, aggiungi la frutta candita, i pinoli e l'uvetta, la cioccolata e lo zucchero. Mescola per alcuni minuti, poi bagna con il vino rosso, aggiungi sale ---poco!--- e Pepe, e lascia consumare sinché la preparazione si sia ridotta di un buon quarto.

Passa il fondo al setaccio e lascia sobbollire a calore moderatissimo sinché abbia raggiunto la consistenza voluta. Regola di sale e servi in ciotole di terracotta, con fette di pane casereccio leggermente tostate.

Provenienza: Cesare Fonda (FidoNet) 06/10/1992

Torna al menu