Questo sito utilizza cookie per garantire la migliore esperienza. Il sito inoltre fa uso di cookie di terze parti (es. Google Analytics, Google Ads, ShinyStats). Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo.
Clicca qui per far sparire questo avviso.


Le ricette di Pierre

BRASATO DEI GONZAGA

Da un libro di cucina del '600
Ingredienti:
dosi per 4:
900 g manzo
50 g burro
1 cipolla o un grosso scalogno
2 Chiodi di Garofano
Cannella in polvere
1/2 bicchiere vino bianco secco
panna
sale
Pepe

Mettere in una pentola la carne, il burro, la cipolla o lo scalogno affettato sottile, i Chiodi di Garofano e la Cannella. Far rosolare a fuoco vivo, quindi bagnare con un filo di brodo (anche di dado) e lasciar cuocere coperto per circa un'ora. Bagnare col vino, spolverizzando col Pepe. Quando sarà evaporato il vino, aggiungere la panna, aggiustare di sale ed ultimare la cottura a fuoco bassissimo. Passare il fondo di cottura al setaccio e versare sulla carne affettata. Accompagnare con Purea di patate.

Nota di Roberto Piola, Natale 2003: il mio macellaio consiglia come taglio il Tenerone di Bue Piemontese (e concordo pienamente, dopo averlo assaggiato. Non ci sta male un Peperoncino fresco messo ad insaporire nel burro e tolto quando si bagna la carne.

Provenienza: Daniela Ferlini (FidoNet) 14/11/1992

Torna al menu