Questo sito utilizza cookie per garantire la migliore esperienza. Il sito inoltre fa uso di cookie di terze parti (es. Google Analytics, Google Ads, ShinyStats). Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo.
Clicca qui per far sparire questo avviso.


Le ricette di Pierre

ACCIUGHE AL LIMONE (CRUDE)

Dosi per 2.
Ingredienti:
500gAcciughe freschissimeo Alici
2limoni
olio extravergine d'oliva
Pepe
Premessa: in teoria il pesce dovrebbe essere abbattuto per almeno tre giorni, per far morire eventuali di parassiti che vivono nell'apparato digerente dei pesci (come l'Anisakis), ma così il pesce non sarebbe "freschissimo". L'altro modo per evitare le larve indesiderato è mangiare il pesce talmente fresco che il suo intestino non ha iniziato ad indebolirsi per la decomposizione e quindi gli ospiti indesiderati non sono ancora riusciti a perforarlo per passare nella carne. Staccando la testa e tirando, tutte le interiora devono venir via senza rompersi; diciamo che va mangiato entro 12 ore dalla pesca.

Se possibile, far diliscare e spianare le Acciughe al pescivendolo (il peso di 500 g per due persone si riferisce al pesce intero... una volta pulito cala); disporle a raggera in un piatto in modo che formino un solo strato, sovrapponendosi solo parzialmente, ed irrorarle con il succo dei limoni.

Coprire e lasciar marinare per almeno un'ora.

Passata l'ora, scolare il succo di limone (di solito le copro con un altro piatto, senza schiacciarle; inclinando il "sandwich", il limone Cola via senza disfare la composizione delle Acciughe), condirle con un pochino di Pepe ed abbondante olio buono, lasciar riposare ancora una mezz'oretta e mangiare.

Provenienza: Roberto Piola (https://www.ilpiola.it/roberto) 08/04/2020

Torna al menu