Questo sito utilizza cookie per garantire la migliore esperienza. Il sito inoltre fa uso di cookie di terze parti (es. Google Analytics, Google Ads, ShinyStats). Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo.
Clicca qui per far sparire questo avviso.


Le ricette di Pierre

CONIGLIO RIPIENO ALLE ERBETTE

Mia suocera (ex) lo fa ripieno: il ripieno si fa col fegato, un po' di salciccia, ritagli di carne, uovo, Pecorino, aglio, erbette e pangrattato. Un po' come fare una tasca ripiena. E dopo avergli riempito e cucito il pancino, lo mette a fare la nanna in umido col pomodoro. Ricetta tradizionale lucana. Buono. Anche il gatto (è d'accordo).

Mia madre lo fa, delizioso, stufato piano piano con poco vino bianco e molte verdure (carota, cipolla, sedano) e quasi niente pomodoro, un po' d'Alloro e Salvia. Lasciare il sugo brodoso (non deve assolutamente rosolare), poi passare le verdure al setaccio e gustare il tutto. Leggerissimo.

Ma non come il coniglio lesso, delicatissimo, ideale per i dopobisboccia. Semplicemente lessato in un buon brodo di verdure ben profumato. Buttarlo nel brodo gia' caldo. Viene un brodo leggero e profumato, un lesso ottimo con un po' di Maionese o olio e limone. Okkio a non cuocerlo troppo senno' diventa stopposo.

Quello che avanza lo metti, spolpato, sott'olio con poco tonno un po' d'aglio e sottaceti (pochini). Ottimo antipastino da tenere in frigo.Qui in Piemonte lo chiamano Tonno di coniglio, e l'ho assaggiato nell'Astigiano.

Provenienza: Raffaello Valesio (FidoNet) 12/11/1992

Torna al menu